sentiti ringraziamenti 2°

Ecco un’altra carrellata di immagini, riprese ieri pomeriggio da Franco Vacante.
Anche lui possiede agrumeti confinanti con il fiume Costanzo (Francofonte).
Anche lui ha avuto il fiume che gli ha invaso gli agrumeti.
Mi ha scritto una email allegando queste foto, pregandomi di ringraziare sentitamente il Genio Civile, la Protezione Civile ed anche Bertolaso!
Grazie a tutti gli Uffici che non fanno il loro dovere, ma sanno solo chiedere carte inutili!
Fotografie-0067 Fotografie-0069 Fotografie-0065

Annunci

4 pensieri su “sentiti ringraziamenti 2°

  1. rivolgetevi al club dei consumatori. Potreste agire e denunciare anche penalmente gli autori di sì grave omissione. Ovviamente nulla sarà fatto ma frattanto è bene denunciare.Accertate la entità dei danni che avete subito e poi richiedete il risarcimento. Questa gente percepisce tanti bei soldini a titolo di compensi per non far nulla ed oziare.

  2. I danni sono sotto gli occhi di tutti, e caro Vigo il tuo blog è su questo fenomenale.Il Ministero con quel leghista di Zaia farà qualcosa dopo questa calamità, o aspettiamo come sempre il nulla?

  3. Berlusconi: «Internet va regolamentata»________________La proposta per il prossimo G8: «Serve una prospettiva internazionale, in cui l’Italia possa essere avanguardia»================ROMA – Regolamentare internet. Silvio Berlusconi, dopo la visita al polo tecnologico di Poste italiane a Roma, lancia una proposta italiana che il governo s’impegna a portare sul tavolo del prossimo G8, che sarà presieduto dall’Italia. «Da gennaio sarò per la terza volta presidente del G8, che sarà un G20 – spiega il premier – e rappresenterà l’80% dell’economia mondiale e il 72% della popolazione mondiale. Il G8 ha già come compito la regolazione dei mercati finanziari in tutte le nazioni; ho visto che per quanto riguarda internet manca una regolamentazione comune». Quindi annuncia: «Porteremo sul tavolo una proposta internazionale, essendo internet un forum aperto a tutto il mondo». L’argomento secondo Berlusconi deve essere affrontato, ma non dalle Nazioni Unite (definite dal premier «pletoriche»). Nel g8 «invece si discute, ci si interfaccia e si arriva a soluzioni concrete che poi tutti i paesi si impegnano ad accettare». Secondo il premier l’Italia potrebbe rappresentare l’avanguardia per un intervento nel settore. Fonte:Corriere della sera del3 dicembre 2008 *************Come dice l’amico Vasta,sta arrivando la condanna a morte per la libertà dei blogs! Pippo Barbagallo

  4. La ribellione è d’obbligo. Prendiamo d’assalto i parlamentari locali e mettiamoli in una pentola a bollire.Devono avere il coraggio di assecondare una proposta di quel genere. E’ indecoroso ed indegno. Ho l’impressione che Violante appoggerà il cavaliere.Certamente attende un premio, una volta che gli è sfuggito il seggio della Corte Costituzionale. Attenti a questo segugio. E’ terribile ed ha un cervello invredibile oltrecchè una cultura giuridica da far paura.Lo ritengo il nuovo Lenin italico.

Rispondi