ecco la diac

Dopo la DIA (Dichiarazione Inizio Attività), vi presento la DIAC (Dichiarazione Inizio Attività Confusionaria).
La DIAC viene predisposta da questi venditori che con “confusione” sistemano la loro merce (attenzione! priva di qualunque prova di provenienza certa, inficiando ogni tracciabilità) lungo i marciapiedi delle strade.
La DIAC non costa, fa parte degli abusi quotidiani non perseguibili per legge.
La DIAC inizia e finisce in giornata, quindi parlare di comunicazione all’ASL o al SUALP è assolutamente pleonastico! (Dirigente docet)
Annunci

Un pensiero su “ecco la diac

  1. La Regione lancia i ‘farmers market’ ed attualmente sono stati accreditati 42 mercati contadini,in tutta la Sicilia. Purtroppo gli agricoltori della Provincia di CATANIA con i propri Comuni, le associazioni o le unioni di Comuni,non hanno superato le selezioni effettuate dall’Assessorato Regionale e quindi sono assenti,almeno in questa prima fase.Il prosimo bando del nuovo Programma di sviluppo rurale 2007/2013 prevede una misura specifica.La creazione di questa nuova figura economica nasce dall’idea di promuovere la “filiera corta”, in risposta al caro prezzi : l’agricoltore vende direttamente i propri prodotti al consumatore, con la possibilità di abbattere i prezzi di almeno il 30%. L’obiettivo è quello di ripetere l’esperienza positiva di altri Paesi come Francia e Gran Bretagna, dove il fenomeno è in rapida espansione. Soprattutto negli Stati Uniti c’è stato un vero e proprio boom, con un aumento, negli ultimi dieci anni, del 53 per cento dei farmer’s market, che ormai sono oltre 4 mila, 500 dei quali nella sola California !Attenzione però, trattasi di mercatini organizzati sotto il profilo sanitario,sulla qualità, sulla sicurezza alimentare, sui prezzi e dove si vendono solamente prodotti della terra di Sicilia (frutta,verdura,etc.).Sono esclusi i prodotti fuori stagione,provenienti da altri Paesi (ananas,banane,ciliege,etc.),pena la chiusura del mercatino che di fatto è sotto controllo dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura.Diffidate dei mercatini occasionali di fine settimana.In ogni ‘farmers’ market’ sono indicati la fonte di finanziamento e gli estremi di autorizzazione dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura.

Rispondi