punteruolo rosso

Catania – Piazza Borgo
Ecco lo stato “di salute” delle palme di Piazza Borgo.
Il punteruolo rosso si è divertito!
Le povere palme, però, restano lì. E nessuno si interessa di rimuoverle, evitando questa triste visione.
Caro Sindaco, aspettiamo che venga Scapagnini in persona a rimuoverle?
Ma no! Lui non lo farà. Non è riuscito nessuno a rimuoverlo … pensa pensa se lui farà rimuovere le palme!
Annunci

4 pensieri su “punteruolo rosso

  1. Mi timangono ancora tre palme molto belle nella mia casa del Borgo. Posso avere notizie di questo mostruoso punteruolo rosso ? Come ucciderlo? Ne ho schiacciato due nella mia casa di Ognina. Vorrei evitare che distruggesse le palme del mio borgo.Chiedo aiuto!!!!!Se non mi date aiuto ad uccidere questo insetto chiederò al Ministro Zaia la revoca della concessione ” Laurea in Agraria” proprio per voi, incapaci a distruggere un distruttore di bellezze.

  2. Penso che l’infestazione è irrimediabile.Bisogna adattarsi.Ai tropici l’insetto – in spagnolo “ picudo rojo de las palmeras ” – si mangia alla piastra (la larva sa di pancetta affumicata)!Provare per credere.

  3. credo ma non provo anche perchè le palme sono morte e il punteruolo è scomparso. Comunque ne ho uccisi due. Se lo avessi saputo prima ti avrei invitato ad un arrosti e mangia di punteruoli siculi.

  4. Purtroppo si è verificato quello che tutti gli “addetti ai lavori” avevano previsto da tempo: lasciato indisturbato, il “mostro rosso” si è pappato tutto quello che poteva. L’ Assessorato era stato avvisato del fatto che i mezzi della sola Forestale non sarebbero riusciti ad abbattere tutte le palme infestate in breve tempo, al fine di bloccare l’ infestazione…Un anno fa era stato suggerito di mobilitare tutte le ditte di giardinaggio disponibili (e con le credenziali in regola) allo scopo di distuggere per tempo tutte le fonti di infestazione. L’ appello era rimasto inascoltato. Solo negli ultimi giorni L’ assessorato agricoltura e foreste si è deciso a valutare questa possibilità, ma ormai è troppo tardi. il 90% delle palme presenti nel territorio siciliano non esiste più!!!

Rispondi