la prova del nove

Se ce ne fosse stato di bisogno eccovi la prova del nove!

Nella Gazzetta Ufficiale di ieri sono stati pubblicati ben 5 Decreti Ministeriali (leggasi firmati da Luca Zaia) relativi a danni atmosferici subìti solo qualche mese fa: Regione Piemonte, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia e Veneto!
Dei nostri … nemmeno l’ombra!
Caro Ministro, lo vede che “non ho fatto alcun peccato” come Lei scrisse inopportunamente?
Caro Ministro, ci dica in faccia che non esistiamo per lei. Ce ne faremmo una ragione!

Deputazione Siciliana … dove siete?????
Folla di Deputati e Senatori Siciliani, cercate almeno in questo di guadagnarvi lo stipendio!
Ecco qui sotto le immagini della prova del nove!


Annunci

15 pensieri su “la prova del nove

  1. Quello che mi da fastidio è che il giornale ” LA SICILIA ” non ha alcun giornalista capace di parlare di agricoltura e dei suoi problemi.Una volta c’era Orazio Francica Nava,valente giornalista ed agricoltore.Purtroppo con la sua morte è stata sepolta anche l’agricoltura giornalistica.Non esistono valenti scrittori giornalisticamente parlando o – mi sorge un sospetto – la Direzione del giornale è pilotata da .. ZAIA.Quanto valeva la penna graffiante di Nello Simili,definito “il novantunesimo di Sala d’Ercole “con i suoi articoli su Governo Regionale.Ora il ns. paladino è Orazio Vasta,ma non basta e poi lava i … panni fuori Arno (col giornale Palermitano).Mi fermo.

  2. GIOVANNI LA VIA ENTRERA’ A REGIME FRA QUALCHE MESE, state tranquilli, quando il Vs. Assessore cercherà i voti per diventare deputato europeo, vedrete che non sarà da meno, ed anche lui farà pace con tutti i ministri, e tenterà di far onorare i pagamenti agroambientali ancora dell’anno 2007 pagati solo in acconto a luglio 2008, interverrà per liquidare gli aiuti ad ettaro tanto cari agli elettori anche se non sanno che quando l’Agecontrol fa i controlli, presso i CAA o presso le aziende agricole, anche se hanno 2 ettari di superficie scopriranno che costa di più di burocrazia per il rispetto di tutte le cavolate che vanno sotto il nome di “condizionalità”, ACN o addirittura ACM (come qualcuno ha scritto in un commento), registri trattamenti e concimazioni, e purtroppo parecchie somme a fatica percepite dovranno restituirsi con gli interessi se il non rispetto delle normative supererà certe percentuali, ecc.)Quindi, pazienza, bisogna che attendiate almeno altri 2 mesi, aprirà la campagna elettorale, e vedrete che diverse calamità prenderanno forma. Entro Giugno 2009, secondo l’oroscopo dell’attuale assessore La Via ( deputando europeo), “piogge di quattrini scenderanno nella nostra isola, e anche a Bronte, tra un pistacchio e l’altro.

  3. Non comprendo la battuta,anche infelice,sul “giornale Palermitano”…Forse,i problemi dell’agricoltura siciliana sono solo catanesi…o sono di tutta la Sicilia?Oltretutto,l’amico Beppe,non s’accorge che deve ringraziare il “giornale Palermitano”,il quale ha un nome,”GIORNALE DI SICILIA”,il quale ha dato risalto alla situazione disastrosa della nostra agricoltura e alle contraddizioni della politica.Io stesso ho scritto al direttore del “giornale Palermitano”,poi sono stato contattato da un capo redattore,e la mia lettera è stata pubblicata ieri sulle pagine nazionali del Giornale di Sicilia.Mi chiedo,invece di continuare a ricordare i morti-massimo rispetto per loro-perchè non pensiamo ai vivi? Per esempio,come mai,dal (vostro)settore agricolo non è venuta una,dico UNA, proposta di costituire un comitato di protesta e proposta per la difesa del vostro lavoro e della nostra agricoltura?No…si continua a tirare in ballo i giornalisti,”i …panni fuori Arno”,a chiedere la testa del presidente Lombardo e dell’assessore La Via…in attesa,che,se Dio lo vuole, arrivi la salvezza miracolosa.E’ l’ora di alzarsi il culetto dalla sedia e di stare in trincea,oppure è meglio soccombere,ma in SILENZIO!Saluti da Trecastagni,Pippo Barbagallo

  4. Sono Italiana, sono Siciliana e sono Palermitana!Ma prima di dire Palermitana dico “Siciliana”!Ora capite perché non si può andare da nessuna parte…?Gli agricoltori Siciliani dove sono?I problemi dell’agricoltura siciliana sono di tutti non solo degli agricoltori: agrigentini, catanesi, ennesi, messinesi, nisseni, palermitani, ragusani, siracusani, trapanesi. (Li ho messi in ordine alfabetico così nessuno si ritiene offeso).Chi o cosa aspettate per indignarvi?Vi indignate se un giornalista Catanese scrive sulle pagine di un giornale Siciliano, per fare conoscere i Nostri problemi.Chiedete le dimissioni di un Assessore che per difendere la Sua Terra, qualunque siano gli scopi, ha “osato” rispondere a tono ad un Ministro, compente della stessa maggioranza, tra l’altro! E non Vi indignate perché nessuno della tanto amata Catania e del “suo” Governo non abbia appoggiato le sue parole.E non Vi indignate per i soldi che non arrivano, per le pratiche che giacciono mesi negli uffici.Non Vi indignate se le altre Regioni d’Italia hanno già avuto firmati i Decreti per i rimborsi per danni da freddo o siccità.!!!!!!!! L’Assessore La Via è Assessore della Regione Sicilia e le parole che ha detto, anzi scritte, sono rivolte, come ben si evince, non solo per l’area Orientale della Sicilia ma per la Sicilia tutta.Se, come si dice, l’Assessore dovesse andare a Bruxelles, anche se eletto con i “soli”voti della Sicilia Orientale, non credo ci andrebbe per perorare solo le Cause di quella parte dell’Italia.Perché se così fosse, ma sappiamo che così non sarà mai, come non è lo stato fino ad oggi, il suo comportamento non sarebbe diverso da quello del tanto criticato Ministro.

  5. INDIGNATI!!!INDIGNATI!!!!,siamo. Che ne direste se alle prossime elezioni ELEZIONI EUROPEE,a votare ci vanno solo i candidati e i loro famigliari

  6. Sai benissimo che così non sarà mai!Perchè la promessa di un posto per il figlio, o il cugino, un avanzamento di carriera o qualche incarico, farà buttare alle ortiche qualunque sussulto di INDIGNAZIONE!

  7. Il politico conosce anche il nome di colui che lo andrà a votare per le elezioni.Una cosa strana che succede dopo averle vinte, che non ti conosce più, chissà perchè?

  8. Ma non è così semplice!La legislazione non consente di invalidare le elezioni per un numero insufficiente di elettori.Perché basterebbe solo un esiguo numero di voti per essere eletti!Quindi oltre il danno la beffa!

  9. Hai mai visto un politico,che nei comizi,e nelle tribune televisive,non dice quello che le tue orecchie vorrebbero sentire?.E quando è eletto, che nasce il problema.Quindi non votiamo, ed eliminiamo il problema alla radice.

  10. La storia si ripete!Ora,cosa c’entrano le elezioni? ha ragione Patrizia quando dice che i politici li eleggiamo noi,con il voto,ma,adesso,nell’economia del discorso che c’entra tutto questo?Facciamo una bella tavola rotonda su come, quando, perchè, come, forse, oggi,domani…i nostri politici bla-bla-bla…ma,la questione non viene affrontata!Bisogna uscire all’anonimato,presentarsi con le proprie facce–come fanno i nostri amici Corrado Vigo e Orazio Vasta,ognuno nel loro campo–e LOTTARE!L0ttare,la parolina magica.LOTTARE,senza delegare ai giornalisti i problemi di un settore.Chi scrive è un impiegato pubblico…due anni fa io e altri 12 padri di famiglia abbiamo rischiato il posto di lavoro…Orazio Vasta,da noi contattato,ha portato il nostro caso sul suo giornale,quello “palermitano”,il Giornale di Sicilia…Una serie di articoli…noi abbiamo fatto delle iniziative di civile protesta,e senza mai interropere il servizio…E’ intervenuta, POI,la “catanese” La Sicilia”…Insomma,abbiamo FATTO!LOTTARE! Saluti,Pippo Barbagallo

  11. Concordo con Pippo ma a lottare chi siamo?Un giornalista, un impiegato pubblico, un agricoltore-agronomo, e qualche altro!A Palermo tutto tace.Lottare!??Per l’agricoltura non vuole lottare nessuno, neanche gli agricoltori!Tranne degli idealisti come NOI!

  12. Pippo Barbagallo dice di lottare,lottare,lottare e non si vuole affidare ai ” media “.Allora da domani usciranno gli uomini sandiwich ed invaderanno via Etnea col problema dell’agricoltura.I ” media ” sono necessari e le tavole rotonde servono a far perdere il tempo …

  13. Scusami,ma caro amico io non ho mai detto questo! Anzi,ho detto il contrario. La stampa è necessaria.Ma la LOTTA non la deve o può fare la stampa.C H I A R O? Pippo Barbagallo

Rispondi