zaia silenzi

Ricevo da Filippo Bottini e pubblico.

Alle consultazioni per la formazione del governo Berlusconi, Bossi uscì esultando: “Abbiamo il ministero dell’agricoltura” in un tripudio di bandiere padane.
A distanza di un anno, è ormai chiaro che il progetto era l’occupazione “manu militari” del ministero per stornare il maggior numero di fondi possibile alle regioni del Nord.
Noi così perdiamo due volte: se vince la sinistra perchè non riesce a governare, se vince la destra perchè il nemico lo abbiamo in casa.
Facciamo qualcosa: mobilitiamo i tre o quattromila onorevoli eletti dai voti delle nostre regioni, le associazioni di categoria, e chiunque possa aiutarci.
Se non facciamo niente ci diranno che siccome nessuno si lamenta tutto va bene, aggiungendo al danno la beffa.
Filippo Bottini
Annunci

2 pensieri su “zaia silenzi

  1. Pero’,che invidia.La gente del nord li vota,e loro fanno gli interessi del proprio territorio, e dei cittadini che lo abitano.Noi al sud votiamo,è i nostri politici,sindacati,organizazioni di categoria ,ho stanno zitti,ho vogliono riunirsi attorno a un tavolo.

Rispondi