mostri soprintendenti

Immag020

Catania, Via Beccaria. Ecco un esempio di mostri approvati dalla Soprintendenza.
Penso e ripenso al fatto che non posso interrare un tubo per l’impianto di irrigazione nel mio agrumeto, che la nostra famiglia detiene da secoli.
Giro per le strade, però, e mi accorgo di mostruosità approvati proprio da questi Burosantosauri che oggi fanno storie per cretinaggini.
Se mi arrabbio passo per rompiscatole. Ma se debbo interrare quel maledetto tubo, allora mi armo di carta, penna, computer, marche da bollo, e finalmente dopo aver approntato un progetto, presento il tutto alla Soprintendenza che dopo almeno tre anni mi concederà di interrare quel maledetto tubo.
Ma nel frattempo il mio agrumeto è morto perchè non l’ho potuto irrigare!
Non so perchè fanno così, ma tutto ciò scoraggia, o … istiga all’abusivismo!
Voglio fare il posatore abusivo di tubi irrigui!!!

Annunci

2 pensieri su “mostri soprintendenti

  1. Il divieto mi sembra assurdo se pensi che hanno condsentito che il fiume di acqua dolce che scorre ad Ognina è stato intercettato da opere in cemento armato effettuate sulla scogliera , il deflusso a mare delle acque è stato limitato e le autorità tacciono e cioè Il Genio Civile, La sopraintendenza, la locale Procura.Non si avverte il segno di interventi di sorta.Per cui non mi meraviglio che la bruttura segnalata nella foto sia stata consentita . Senza dire che di brutture a Catania sul lungomare ne esistono una infinità e che le autorità competenti ad intervenire non hanno avuto occhi per vedere lo scempio che si stava consumando a danno della collettività.Noto invece che hanno interesse a bloccare l’interramento dei tubi nel sottosuolo.Chissà che interesse geologico si nasconde in tanta cura.Evidentemente preferiscono intervenire nel sottosuolo. Il soprassuolo non li riguarda.

Rispondi