-16 (l’attesa)

Immagine 095

Un’altra foto a ricordo delle gelate del 2008.
Non ho altre notizie sul “cammino” del Decreto, tardivo, assai tardivo.
Qualcuno al Ministero ha messo i bastoni fra le ruote, a vantaggio di altri.
Dovrà darne conto a denuncia penale avvenuta!

Annunci

4 pensieri su “-16 (l’attesa)

  1. Non essere sempre e solo l’uomo che grida nel deserto!Non vedi che il mondo intero bada ad altro? Le querele lasciale ai querulomani come me che parlano tanto e non concludono nulla.

  2. Cara Lina, come mai nessun altro si interessa di questi problemi, e non parlo della mia categoria professionale, che non è direttamente interessata, ma degli agricoltori, che quest’anno piangono le poche lacrime rimaste dopo quelle versate l’anno scorso!La cosa non mi piace ed è motivo di profonda riflessione su una eventuale definitiva chiusura del mio blog.

  3. Penso che la sensibilità di Vigo sia dovuta, oltre che alla tempra caratteriale, alla duplice figura imprenditoriale che riveste: libero professionista ed imprenditore agricolo. E’ letteralmente obbligato a collaborare con se stesso ovvero a contemperare le esigenze di due figure professionali così diverse eppure così complementari.Vedrai Corrado, quando i problemi si avvicineranno a meno di un palmo dagli sfinteri dei silenti, quando scopriranno che non è l’imperizia del tecnico a rendere difficile l’accesso ai contriBButi, vedrai che tutti riscopriranno l’uso della parola, urleranno addirittura.E urleranno, anzi baccaglieranno, anche le organizzazioni sindacali che inviteranno le pecorelle silenti a sfilare con le bandierine in mano per raggiungere il nuovo, contradditorio, record della “discesa in piazza”.Altro che piazze, ben altri siti andrebbero – democraticamente e pacificamente – occupati.Vedrai che allora si solleverà l’assordante e fastidioso coro delle cicale.Per quanto mi riguarda posso solo offrirTi la mia solidale collaborazione.Cordialità.

  4. Utilizza l’aiuto di Brancolatore e metti in chiaro questo blog. Traducilo in realtà. fai l’opposto del reality.In TV si imita la realtà. Tu invece imiti il blog e vai sulla piazza oppure alle Ciminiere.Vedrai quanto fumo uscirà da quei camini e magari diranno che stai bruciando ebrei.

Rispondi