-14

20-02-08_0828

Due settimane esatte ci separano dalla fine di questo esasperante countdown. Due settimane per compiere un anno dall’evento gelivo!
Il Ministero dorme fra “guanciali” dorati.
Il Ministro “nicchia”, ma poi si dà all’ippica.
Il dott. Giuseppe Pennucci (responsabile del servizio danni, e responsabile delle angherie perpetrato ai danni nostri in tutti questi anni) pensa alla sua prossima pensione dorata.
Nel frattempo noi non finiamo di leccarci le ferite, profonde, ma piene di dignità; dignità che manca al Ministro ed a tutti i suoi sottoposti!

Annunci

6 pensieri su “-14

  1. Non sono d’accordo.I veri responsabili vanno individuati nella classe politica regionale che dimostra di essere incapace a reggere le fila della gestione e del controllo della cosa pubblica.Il buon La Via che ho avuto lo strano piacere di vedere in abito blu è solo un piccolo uomo poco degno di rivestire quella carica.Queste cose bisogna dirle Ormai credo che lo stile OBAMA abbia preso piede e bisogna praticarlo.Le denunce alla locale Procura non trovano seguito perchè nessuno controlla o vede quel che accade nelle procure.Nessuno critica l’operato dei personaggi che siedono in quegli uffici. Tutti sono proni e ossequienti.Per criticare Zaia ci vuole il coraggio di quel famoso giornalista afgano che lanciò la scarpa a Bush. Hai capito?Riesci tu a lanciare uno stivale a Zaia?

  2. Sono perfettamente d’accordo,con linarena,dovrebbero andarsene tutti e promuovere Zaia governatore della Sicilia, magari con due bernoccoli causati dai tuoi stivali.

  3. Il giornalista afghano rischia ben 15 (quindici) anni di carcere, anche per intrinsechi significati che tradizionalmente vengono attribuiti a quel gesto in quel Paese.Nel nostro, Paese, per uno stupro, pront’accomodo si va ai domiciliari perchè bla bla bla bla (va da se che lo stupro, nel ns. Paese, non ha significati: ne estrinsechi ne intrinsechi).Per cambiare discorso mi permetto di dissentire da Linarena sul giudizio espresso sull’Assessore.Perchè? Perchè non tutti possono sapere che, a differenza di molti suoi predecessori e colleghi in altri rami, l’attuale Assessore non ha bisogno di convocare un florilegio di dirigenti e consulenti per rispondere con pertinenza ad una qualsiasi domanda attinente alla sua materia.Tanto mi basta e non è poco in un Paese dove vige la regola “mi faccia una richiesta per iscritto”.Pretendere Tarzan mi sembra eccessivo, anche se ci costringono a giocare a mosca cieca nella giungla (normativa).

  4. L’occidente in declino, i paesi poveri sempre piu’ poveri,operai inglesi contro,italiani,la madre di tutti i mali, LA GLOBALIZZAZIONE è fallita.Che nè pensate.

  5. posso solo confermare quanto affermato da Brancolatore…solo chi sa e ha vissuto sulla propria pelle l’ alternarsi dei vari Assessori all ‘Agricoltura ha veramente modo di esprimere un giudizio sull’ operato dell’ attuale assessore. Anche a costo di apparire “ossequioso”, posso tranquillamente affermare che la sua competenza in materia è fuor di dubbio. Sicuramente non è tarzan e comunque, considerando l’ andazzo generale, neanche lui può fare miracoli o è scevro da difetti. L’efficacia del suo operato dipende anche da noi e dalla nostra capacità di denunciare, nonchè di proporre e promuovere nuove iniziative di lotta nei confronti dei “burocratosauri”. Fabrizio La Carrubba

  6. L’allenatore è bravo,ma la squadra perde,anzi è in fondo alla classifica, vogliamo dare la colpa aal’arbitro ,intanto i tifosi non credono piu’ e non vanno piu’allo stadio,sara’colpa loro.

Rispondi