condizionalità

Ecco come viene “bypassata” la condizionalità, ovvero tutta quella serie di norme, cavilli, spesso inutili, ma tanto costose per gli agricoltori, e soprattutto tanto “dispendiose di tempo e carte”.
Questa batteria non andrebbe smaltita attraverso uno dei tanti con i quali abbiamo fatto il contratto di smaltimento?
E allora che ci faceva in questo muretto di Misterbianco? Si prendeva il sole? O aspettava il furgoncino?
Questa batteria, come tutto il resto (bidoni abbandonati, e così via) sono i figli della condizionalità: le persone pur di non fare “carte” abbandonano in giro le cose da smaltire.
Annunci

Un pensiero su “condizionalità

  1. Questa del contratto di smaltimento a me non è mai andata giu. Che cos’è quella voce che trovo spesso nelle mie fatture di acquisto? “CONTRIBUTO CONAI ASSOLTO OVE DOVUTO”Perche devo fare un contratto a pagamento con una ditta di smaltimento( che resta pagato anche se mi rubano tutto il parco macchine) per l’olio motore quando c’è un Consorzio Obbligatorio Oli Usati che se lo viene a prendere <>GRATIS<>Ah, anche quelli del Consorzio Obbligatorio Batterie Esauste mi hanno detto per telefono che vengono a prendersele<>GRATIS<> e senza nessun contratto o impegnativa. Giusto, cazzo, è gia tutto pagato all’acquisto! Che stupido. Ed io che fino alla settimana scorsa ho buttato tutto ( batterie, olio esausto, pacciamatura, bottiglie di pesticidi, sacchi del concime, copertoni vecchi) nel simeto! Be non sempre eh!.. qualche volta anche al porto. Certo non sono incivile come il tizio che ha lasciato la batteria li in bella vista!< HREF="http://www.conai.org/" REL="nofollow">http://www.conai.org/<>< HREF="http://www.cobat.it/" REL="nofollow">http://www.cobat.it/<>

Rispondi