cosa bolle in pentola 2°?

Con le liti del Governo Regionale, con i problemi della Sanità, che stanno paralizzando tutto il resto … com’è finita con la DIA?
Pare che l’Assessore Russo se ne sia dimenticato di firmare il Decreto di snellimento di questo ulteriore ed inutile adempimento: certo … serve per formare il tesoretto di carte di cui ogni assessorato che si rispetti possa andare fiero!
Annunci

2 pensieri su “cosa bolle in pentola 2°?

  1. Caro Corrado, Ti chiedi cosa stia bollendo in pentola? Secondo me PROPRIO NULLA.A ben guardare l’iter con cui si addiviene in Sicilia all’ultima (eufemismo) formulazione di un provvedimento legislativo (a meno che non sia di tipo elettorale) che comporti un carico ulteriore sulle spalle dei cittadini, ci si accorge come si parta sempre in netto ritardo rispetto alle altre Regioni d’Italia. Costretto a recuperare il tempo perduto il ns. impavido legislatore partorisce quasi sempre procedure elefantiache ed omnicomprensive (vedasi, ad es., gli ATO e quant’altro). La DIA semplice prevista per la produzione primaria quando questa è costituita da agrumi è un non sense, perchè quei prodotti nel quasi 100% dei casi, saranno poi rimanipolati ovvero condizionati in uno stabilimento che, come minimo, avrà già una autorizzazione sanitaria nonchè un piano di autocontrollo (ma anche un sistema di qualità, una procedura di rintracciabilità e così via).Ti risparmio la materia sicurezza che, a ben leggere …..Cordialità

Rispondi