rivoglio l’architetto

Quando sbaglio, chiedo scusa e torno sui miei passi; sempre.
Adesso devo ammettere una cosa: il Bando POR 2008, quello che ha fatto nascere gli “agronomi a tempo”, quello che ci ha fatto ridere per molte inesattezze, per molte cose davvero buffe ed anche anti-tecniche e senza senso, in effetti ha funzionato.
Ha funzionato sì! Nel giro di appena quattro mesi dalla presentazione delle istanze i Decreti Ispettoriali (o se volete gli AGV) sono arrivati, e tutte le risorse disponibili sono state impegnate. Anzi: ne sono state messe anche delle altre, e anche queste sono state impegnate.
Bando ridicolo a parte, sicuramente migliorabile con l’ausilio di tutti noi, ha funzionato, e molti agricoltori hanno visto le loro istanze approvate e finanziate.
Che dire quindi?
Rivoglio l’Architetto Giuseppe Morale! Sì, malgrado il “bando a tempo” e malgrado “le collere” che ci siamo presi!
Rivoglio l’Architetto Morale, ma una sola preghiera: ci ascolti, e … potremo fare molte più cose di quelle che sono state” calate d’imperio”!
Annunci

7 pensieri su “rivoglio l’architetto

  1. Hai visto Corrado,la strategia e la genialità dell’architetto hanno avuto il sopravvento su tutti.Malgrado,le incongruenze burocratiche, gli agricoltori (quelli hanno i soldi in contanti),possono eseguire i lavori od acquistare le macchine agricole richieste in progetto.Chi è in in crisi reale e con le banche che negano il credito,cosa faranno?Comunque,diamo atto all’architetto venezualano il titolo di ” el victorioso ” ed ingoiamo tutti, il … rospo.

  2. u lassa a strata vecchia ca nova sapi chi lassa enon sapi ca’ttrova.na stu casu a strata nova jè peggiu da vecchia.mi piaci, ca lei c’iaddumannuau scusa all’acchi tettu!

  3. Caro il mio Vigo, l’Architetto, nonostante non sia un tecnico agricolo, stavolta l’ha azzeccata!Però apprezzo il tuo umile “passo indietro”, caro il mio Vigo!

  4. Per carità: sia dato a Cesare ciò che è di Cesare.Ma se non fosse stato per il fatto che i progetti sono stati visionati da funzionari insediati nel territorio di pertinenza, se non fosse stato per il fatto che alle Condotte hanno dimostrato molta più lungimiranza e realistica comprensione di quanto non fosse scritto nelle procedure e se non fosse stato per il fatto che le contingenze particolari del bando hanno indotto ad una pre-selezione già negli studi tecnici, quali sarebbero stati i risultati di un bando a sportello?Certo, un merito Cesare lo avrà pure avuto, ma senza i suoi senatori, senza i suoi pretoriani, senza i suoi condottieri e senza il suo esercito, cosa avrebbe potuto mai conquistare?Una Morale c’è, è sicuro: la sinergia è alla base di ogni attività che voglia puntare al successo.Ooops, m’è scappata una consonante in maiuscolo (giuro, non l’ho fatto apposta); vabbeh, oramai la lascio.Cordailità

  5. Caro Corrado, conosci la stima che nutro nei tuoi confronti ma non posso non farti notare che si, i decreti sono arrivati, che si, sono arrivati velocemente, ma che ci siamo dimenticati in fretta dello svilimento della nostra professione, costretti a bivaccare nottetempo di fronte agli uffici postali, costretti a dovere fare i conti con orari di spedizione e non con dati tecnici relativi alle nostre conoscenze e tutto quello che chi, come me, ha patito lo scorso ottobre.A presto, Luther

Rispondi