agroambientale siciliano sbloccato

La vicenda è nota a tutti. La riepilogo brevemente.
Il Bando PSR agroambientale fu impugnato dalla Federazione Regionale dei Dottori Agronomi.
Il TAR non concesse la sospensiva, ma il CGA si.
Il bando, di conseguenza, venne bloccato, ed anche i pagamenti relativi.
Adesso il Presidente Regionale dott. agr. Salvatore Rizzo mi ha scritto, inviandomi la copia della rinuncia alla decisione del CGA.
Il bando, quindi, è stato sbloccato!
Una decisione che tutti noi aspettavamo.
Annunci

5 pensieri su “agroambientale siciliano sbloccato

  1. come al solito noi agronomi facciamo le battaglie e poi facciamo gli struzzi o meglio gli str…zi. mi chiedo, chi pagherà le famose spese legali…le tanto chiaccherate spese legali che bloccavano il tutto. Noi vero? U sapeva iu…..complimenti , complimenti vivissimi. ke categoria…

  2. Oggi dico basta con tanta amarezza. Laureato in economia, imprenditore agricolo, impegnato nella finanza agevolata, poche pratiche ma tutte finanziate.Oggi sono costretto a ridimensionare il personale (tutto in regola) a causa della mancanza di progettualità che mi impone di licenziare due geometri, alcuni operai edili…dopo anni che mi/ci facciamo il culo per sopravvivere…sento dire in assessorato agricoltura che “i giochi politici” non permettono l’uscita di nuovi bandi. Vedo funzionari/dipendenti assessoriali che non fanno altro che giocare al pc, a vedere che visitano siti internet per i più “Svariati” motivi eccetto lavorativi, che hanno un’unica certezza: LO STIPENDIO.Per pagare i miei dipendenti ho tolto tempo e tantissimo denaro dai miei risparmi e quelli dei miei genitori, a mia moglie, ai miei hobby, amici, etc.Quanto indotto bloccato per “giochi politici” quanto spreco, quanta invidia inutile da parte di tanti funzionari che vedono l’imprenditore un truffaldino quando invece mette spesso la propria vita in gioco, che non conosce ferie, malattia e che spesso litiga con la moglie perchè non passa giorno e fine settimana in cui ci si può riposare con serenità accucciati come il primo giorno di matrimonio. Ho 35 anni, ed è assurdo vedere i pensionati e i dipendenti pubblici con invidia: quanto tempo libero hanno da dedicare agli affetti. si possono lamentare che guadagnano poco, ma che deve dire un imprenditore agricolo allora? od un progettista di finanza agevolata che non ha più commesse da 4 anni perchè non escono più bandi? che amarezza, che stanchezza, che ipocrisia, che schifo. Oggi essere bravo non serve a nulla bisogna leccare il culo al politico di turno. a presto

  3. Di seguito, in ordine alfabetico, la dichiarazione dei redditi dei parlamentari siciliani. Angelino Alfano (Pdl) 123.939Rita Bernardini (Pd) 72.391Giuseppe Berretta (Pd) 120.122Giulia Bongiorno (Pdl) 1.029.596Carmelo Briguglio (Pdl) 124.183Giovanni Burtone (Pd) 125.419Angelo Capodicasa (Pd) 279.679Daniela Cardinale (Pd) 73.709Enzo Carra (Pd) 176.351Basilio Catanoso (Pdl) 125.018Marco Causi (Pd) 116.956Roberto Commercio (Mpa) 72.164Nicolò Cristaldi (Pdl) 188.097Sergio D’Antoni (Pd) 270.155Giovanni Di Mauro (Mpa) npGiuseppe Drago (Udc) 124.666Pippo Fallica (Pdl) 159.866Vincenzo Fontana (Pdl) 124.921Vincenzo Garofalo (Pdl) 210.221Francantonio Genovese (Pd) 146.926Antonio S. Germanà (Pdl) 33.930Gabriella Giammanco (Pdl) 29.815Vincenzo Gibiino (Pdl) 189.127Gaspare Giudice (Pdl) 199.587Bendetto F. Granata (Pdl) 116.522Ugo Grimaldi (Pdl) 196.862Enrico La Loggia (Pdl) 181.651Ferdinando Latteri (Mpa) 141.373Nicola Leanza (Mpa) npFranco Riccardo Levi (Pd) 164.696Carmelo Lo Monte (Mpa) 143.281Antonino Lo Presti (Pdl) 187.735Angelo S. Lombardo (Mpa) 163.748Calogero Mannino (Udc) 214.523Giuseppe Marinello (Pdl) 145.568Antonio Martino (Pdl) 241.315Pierdomenico Martino (Pd) 223.693Ignazio Messina (IdV) 289.922Gianfranco Micciché (Pdl) 228.696Antonio Minardo (Pdl) 250.789Dore Misuraca (Pdl) 235.986Giuseppe Naro (Udc) 123.428Alessandro Pagano (Pdl) 154.372Giuseppe Palumbo (Pdl) 167.730Stefania Prestigiacomo (Pdl) 153.384Antonino Russo (Pd) 27.261Giuseppe Ruvolo (Udc) 122.852Barbara Saltamartini (Pdl) 19.302Marilena Samperi (Pd) 181.929Giuseppe Scalia (Pdl) 125.973Umberto Scapagnini (Pdl) 135.995Domenico Scilipoti (Idv) 16.199Alessandra Siragusa (Pd) 30.046F. Stagno D’Alcon (Pdl) 176.602Salvatore Torrisi (Pdl) 177.475Benedetto Adragna (Pd) 1333361Bruno Alicata (pdl) 7.291Antonello Antnoro (Udc) 165.240Antonio Battaglia (Pdl) 206.038Enzo Bianco (Pd) 171.083Roberto Centaro (Pdl) 99.988Vladimiro Crisafulli (Pd) 200.278Salvatore Cuffaro (Udc-Svp) 246.657Antonio D’Alì (Pdl) 156.828Giampiero D’Alia (Udc-Svp) 127.319Mario Ferrara (Pdl) 146.438Giuseppe Firrarello (Pdl) 201.154Salvo Fleres (Pdl) 284.609Vincenzo Galioto (Pdl) 285.458Costantino Garraffa (pd) 129.799Fabio Giambrone (Idv) 132.909Giuseppe Lumia (Pd) 129.138Domenico Nania (Pdl) 175.273Vincenzo Oliva (Misto) 125.228Antonio Papania (Pd) 137.974Giovanni Pistorio (Misto) 157.522Renato Schifani (Pdl) 159.809Anna Maria Serafini (Pd) 167.942Raffaele Stancanelli (Pdl) 232.290Simona Vicari (Pdl) 165.639Carlo Vizzini (Pdl) 196.315

  4. L’ ANONIMO ha centrato perfettamente il problema.Vorrei vedere per un solo mese un dipendente assessoriale (per intenderci, uno di quelli che ostentano la famigerata “puzza al naso” nei confronti di tecnici professionisti e imprenditori)al posto suo, (e anche al mio)!!Appena passa il primo mese senza soldini in “sacchetta”… Fortunatamente non sono tutti come li disegna Lei…, ma una buona parte sì (purtroppo).F.L.C.

  5. Oggi, un paradosso, mi sento LIBERO (anche se è una pura illusione momentanea). Mi è bastato “LICENZIARE” dei padri di famiglia per sentirmi libero (che tristezza!!!). Perchè? 5 anni di corsa, senza orari, senza sonno, senza un minimo di serenità per cercare di pagare i miei ex dipendenti ogni mese, i maledetti F24,bollette etc. etc. etc. Tra un mese potrò ricomiciare una nuova vita, spero, a pensare a mia giovane moglie, a ridare una svolta alla MIA vita. Mi sento più sereno. Da oggi forse ricomincio a lavorare per i miei sogni. Scelte sbagliate? mancanza di mia capacità? Forse, ma quello che ho potuto vedere in questi anni è che avere operai e dipendenti messi in regola è un massacro senza precedenti. € 160-180 giorno + tutte le spese amministrative che ruotano attorno sono veramente un esagerazione.Fatturare tutti i lavori, è significato lavorare in perdita e per lo stato! DURC, POS, INPS, Cassa Edile, sistema di qualità, SOA…Mi sono tolto un peso enorme! mi rimane da sanare “solo” le tasse che non sono riuscito a pagare per dare gli stipendi ai dipendenti…Grazie Stato per aver incentivato il lavoro nero, grazie regione per aver fatto perdere migliaia di euro per lo sviluppo della nostra amata terra, grazie a quei dipendenti pubblici che hanno istruito pratiche con tempistiche devastanti, grazie assessorati per aver partorito tutta quelle certificazioni impossibili da mantenere e sostenere in termini non solo di costi ma anche pratici, grazie per imporre sistemi “telematici” di controllo per la concimazione, per l’utilizzo delle acque, grazie per aver inventato una burocrazia che non ci consente di essere competitivi sul mercato, di distogliere una quantità di tempo enorme per cercare di vendere i nostri prodotti agricoli ad un prezzo vagamente dignitoso, grazie per costringerci a rispettare delle regole sulla sicurezza, sulla qualità, sulla rintracciabilità per poi importare prodotti da paesi terzi senza nessuna garanzia, senza sapere se è stata impiegata manovalanza qualificata o addirittura dei bambini, grazie banche che truffano con i nostri soldi cittadini ed imprenditori, grazie Lombardo che da quando si è insediato ha incrementato di fatto i danni alla nostra regione, non facendo nè promuovendo nulla,non alzando la voce a Roma, grazie parlamentari siciliani che forse non hanno mai visto la più alta qualità della vita che si respira in “Italia” rispetto alla nostra terra che mi sembra paragonabile a quella da un terzo mondo (ferrovie in primis), grazie perchè si parla degli stessi ed identici problemi isolani da prima che io nascessi, grazie a tutte le associazioni di categoria agricole che sono riuscite a monopolizzare le pratiche di contributo e le varie dichiarazioni e che per la difesa dei nostri prodotti fanno finta di alzare la voce un giorno l’anno, grazie soprattutto a noi siciliani che, forse, ci meritiamo tutto questo e per primo io non ho mai reagito a tutto questo schifo che ci circonda, ma che è anche vero non ci possiamo mai fermare e “perdere” tempo perchè in qualche modo dobbiamo sopravvivere. Grazie.

Rispondi