ariecco il prezzario

Chi ha pensato che con le amenità del nuovo Prezzario Regionale Agricoltura avevo finito, si è sbagliato.
Ecco un’altra “chicca”.
E’ sparita la voce che contemplava lo scavo degli impianti irrigui, quello che vedete in foto.
Adesso l’unica voce utilizzabile è quella a sezione obbligata, per la quale va calcolato il costo in mc.! La voce a metro lineare non c’è più!
Forse chi ha scritto il Prezzario ha letto la nota della Soprintendenza di Siracusa, nella quale viene imposto che per qualunque intervento nel sottosuolo si deve chiedere l’autorizzazione?
Annunci

2 pensieri su “ariecco il prezzario

  1. UNA BUONA NOTIZIA2Piani di Sviluppo Rurale: maggiori anticipi per gli imprenditori agricoli che investonoIl Ministro italiano dell’agricoltura ha annunciato che Bruxelles ha accettato la richiesta dell’Italia “sulla possibilità di alzare dal 20 al 50% la percentuale di anticipo che verrà erogato agli imprenditori agricoli impegnati nella realizzazione di investimenti”.La novità interesserà le aziende beneficiarie degli aiuti agli investimenti previsti dai programmi di sviluppo rurale (PSR) per il periodo 2007-2013, come risulta dal nuovo regolamento di attuazione approvato dal Comitato per lo sviluppo rurale della Commissione europea. “In una situazione di profonda crisi economica dobbiamo essere vicini agli agricoltori che investono e che scommettono sul futuro – dichiara il ministro Luca Zaia – l’accesso al credito è infatti uno dei problemi più sentiti dal mondo produttivo”. Per questo il ministro afferma di essere “lieto che la Commissione europea abbia voluto accogliere le nostre richieste. Si tratta di una misura particolarmente attesa anche in virtù delle ingenti risorse pubbliche destinate a tali misure dai PSR italiani”. Come riporta l’Ansa, nell’Asse I dei PSR, che riguarda la competitività del sistema agricolo e forestale, si concentrano circa 6,4 miliardi di euro, pari al 39% dell’intera dotazione finanziaria destinata allo sviluppo rurale per il periodo 2007-2013.” Fonte: http://www.fondazioneitaliani.itcORDIALITà

Rispondi