Pagate l’agricoltore Ryan, 2° puntata

Cattura2

Il post che ho pubblicato ieri ha avuto migliaia e migliaia di accessi, com’era prevedibile, considerata la problematica sollevata.
In particolare il post ha avuto in 24 ore 4.863 accessi sul blog e 4.332 sulla pagina Facebook, per un totale di 9.195 accessi.

E ieri un mio collega mi ha trasmesso questo messaggio che pubblico:
Nessuna novità di rilievo su questo fronte e ciò nonostante gli impegni presi da AGEA nel corso dell’ultima riunione tenutasi a Palermo. Il problema, che ancora non si riesce a superare, riguarda il numero dei requisiti da controllare, che non coincidono con gli standard informatici di cui è dotata AGEA. Per il bando 2015 attualmente sono circa 9.000 le particelle con anomalie per un totale di 4.500 aziende. All’inizio della settimana prossima è previsto un nuovo incontro a Roma tra il responsabile della misura ed i funzionari di AGEA per cercare di portare in porto la questione. Abbiamo chiesto, ed immediatamente ottenuto, la convocazione di un nuovo incontro, con la presenza dei CAA, per cercare di non ritardare ancora di più i tempi per la soluzione del problema che a questo punto, risulta evidente, si potrà sanare solo operando sul cartaceo. Ogni altra soluzione di tipo amministrativo risulta impraticabile.

Annunci

Rispondi