Errori imperdonabili: dopo la tristezza, la xylella?

Cattura

Alcuni errori compiuti nel passato dovrebbero far riflettere per non compierli sia nel presente, che nel futuro.
Assistiamo tutti alla devastazione in atto degli agrumeti siciliani, a causa del virus della Tristezza: decine di migliaia di ettari colpiti irrimediabilmente; produzioni contratte nelle quantità, e riduzione della qualità, ma soprattutto redditi aziendali azzerati; impianti arborei distrutti, e senza alcuna possibilità di essere reimpiantati, poichè non c’è alcun aiuto.
E ciò dovrebbe far riflettere, e molto.
Eppure c’è chi ancora resiste all’abbattimento degli olivi colpiti dalla Xylella Fastidiosa, resiste a tal punto che l’infezione si allarga, al pari di come è avvenuto con la tristezza degli agrumi, e a tal punto da far sì che l’Unione Europea sia pronta a multare l’Italia per questa inerzia.
Certo che è brutto, bruttissimo, veder abbattere piante di olivo, interi appezzamenti, ma  per non aver eradicato qualche anno fa qualche decina di ettari di agrumeti … oggi è interessata una superficie di circa 65.000 ettari, e di circa 26 milioni di piante … e non credo che potevamo permettercelo!

Annunci

Rispondi